La scuola che vorrei

Voglio una scuola piena di maschi, piena di juventini. Voglio una scuola con un parco grande, con tante palle, con un maestro bravo, simpatico, felice, veloce. Voglio una maestro paziente. Voglio una maestra allegra, divertente, buona, creativa.  (Nicolò)

 

 

Voglio una scuola di caramelle. Voglio un maestro che gioca a basket. Voglio una maestra di caramello e panna. Voglio una scuola di Smarties. Voglio un maestro come il maestro che ho già. Voglio una maestra dolce come quella che ho già. (Sofia)

 

Voglio un maestro che ci spiega il corpo. Voglio un maestro che ci porta in gita spesso, un maestro che porta i gelati a scuola. Voglio un maestro con la barba. Voglio una maestra che ci porti a scuola le piante e che ci spieghi come sono fatte. Voglio una maestra che spieghi il mondo e che mi dia meno compiti. Voglio una maestra che ci faccia disegnare tanto. Voglio una scuola con tanti bimbi, con una piscina, con i gatti. Voglio una scuola con un campo da calcio fuori. Voglio una scuola dove si studiano gli uccelli. (Samuele)

 

Voglio una scuola divertente, bella, colorata, aperta. Voglio un maestro bravo. Voglio un maestro super eroe, che ci fa giocare. Voglio una maestra con un bel sorriso. Voglio una maestra che ride, che sa cucinare, che dice le barzellette. (Diego)

 

Io voglio una scuola bella come quella del Calvino. Io voglio una maestra che sorrida e faccia coccole ai bambini. Io voglio un maestro che faccia ballare a suon di musica. Io voglio una scuola che mi faccia sognare ad occhi aperti. Io voglio una maestra che parli tanto inglese. Io voglio un maestro che mi racconti storie fantasiose e piene di suspance. Io voglio una scuola in cui gli spazi e i confini siano aperti. Io voglio una scuola che mi faccia dipingere con il dentifricio sui muri. Io voglio un maestro che mi insegni a suonare la pianola. Io voglio una scuola dove si giochi tanto in cortile. (Mattia)

 

Voglio una maestra piena di bimbi. Voglio un maestro felice. Voglio una maestra che ci insegna tante cose. Voglio una maestra con tanti maestri. Voglio un maestro che ci fa giocare. Vioglio una maestra divertente. Voglio una scuola nuova. Voglio un maestro che ci racconti tante favole. Voglio una maestra che ci fa fare tanta palestra. Voglio una scuola coloratissima. Voglio un maestro che ci porta in gita. Voglio una maestra che ci porta in biblioteca. Voglio una scuola col tetto rosso. Voglio un maestro che ci fa dipingere. Voglio una maestra che ci fa fare dei lavoretti. Voglio un maestro proprio come il mio maestro Giuseppe. Voglio una maestra proprio come la mia maestra Lucia.

 

 

Voglio una scuola piena di bambini. Voglio una scuola colorata. Voglio una scuola felice come prima del virus. Voglio un maestro allegro. Voglio un maestro amorevole. Voglio una maestra sorridente. Voglio una maestra da abbracciare. (Serena)

 

 

Voglio una scuola che a mensa dia i pancakes, le ciambelle e le uova strapazzate. Voglio un maestro di arti marziali che ci insegni a scrivere nuove parole in tre mosse. Voglio una maestra che ci porti al mare, scriva le cose sulla sabbia, e ci dia da mangiare cocco, bacche, frutti e bere il latte di cocco. Voglio una scuola che ci porti a fare più gite così assomiglierebbe di più alla nostra scuola dell’infanzia Fiastri, la mia scuola precedente. Voglio un maestro magico che ci insegni incantesimi e a trasformare le cose in altre. Voglio una maestra esperta di meccanica che ci insegni a costruire di tutto. Voglio una maestra rock che ci insegni a suonare bene la chitarra elettrica. (Viola)

 

Voglio una scuola di magia. Voglio una scuola di sorprese. Voglio una scuola nuova. Voglio una maestra bella, gentile, felice. Voglio un maestro di religione. Voglio un maestro gentile. Voglio un maestro che dipinge. (Alice)

 

Voglio un maestro bello e giocherellone. Voglio una maestra gentile e dolce. Voglio una scuola con bambini educati. Voglio un maestro che non sia mio padre. Voglio una maestra come mia mamma. Voglio una scuola bella grande. Voglio un maestro forte e grande. Voglio una maestra che ci fa giocare. Voglio una scuola tutta colorata. (Alyssa)

 

Voglio una scuola piena di animali. Voglio un maestro muscoloso. Voglio una maestra che insegna sempre ginnastica. Voglio una scuola piena di giochi. Voglio un maestro che ci dà sempre la pizza. Voglio una maestra che non ci fa più scrivere. Voglio una scuola piena di palloncini. Voglio un maestro con tanti capelli. Voglio una maestra come la Lucia. (Asia)

 

Voglio una scuola bellissima! Una scuola pitturata. Voglio una maestra di storia e di italiano. Voglio un maestro che mi insegna matematica e scienze e tecnologia e inglese. Voglio una scuola grandissima. Voglio un maestro che ci insegni tutto quello che sa e ci porti fuori a giocare. (Alessandro)

 

Voglio una scuola grande, ordinata, con un giardino. Voglio una scuola pulitissima. Voglio una scuola con le palme. Voglio un maestro che mi insegna a scrivere in corsivo e in maiuscolo. Voglio una maestra che mi insegna a fare i calcoli e la linea dei numeri. (Giulia)

 

Voglio una scuola dove posso imparare e giocare con i miei compagni. Voglio una scuola con tanti maestri e maestre. Voglio una scuola per rivedere i miei amici e le mie maestre e il maestro dopo il coronavirus. Voglio un maestro paziente e gentile, che mi insegni tante cose, che ci porti in cortile. Voglio una maestra brava, gentile e simpatica. Voglio una maestra che mi insegna a fare i compiti. (Arianny)

 

Voglio un maestro che ci insegna a scrivere benissimo. Voglio una maestra di italiano. Voglio una scuola aperta. Voglio un maestro di matematica e una maestra di corsivo. Voglio una scuola metà a strisce tutta colorata. Voglio un maestro che gli piacciono i bambini. Voglio una maestra che ci insegni gli esperimenti di scienze. (Simone)

 

Voglio una scuola con Uncle Grandpa. Voglio una scuola con la piscina. Voglio una scuola fatta di caramelle. Voglio un maestro con i superpoteri. Voglio un maestro con una scimmia domestica.

Voglio un maestro che abita in un hotel. Voglio una maestra che è una regina. Voglio una maestra che sa cavalcare un delfino. Voglio una maestra con un forziere pieno di dobloni d’oro. (Anna)

 

Voglio una maestra che faccia più ore di matematica.  Voglio una maestra così come è, che ci fa usare i pastelli. Voglio una scuola con più giochi fuori, con tanti, tanti, tanti, tanti miei amici che giocano. Voglio una scuola che mi insegni danza classica. Voglio un maestro così come è, che insegni anche motoria,  che mi dà meno compiti, che mi racconta più storie. (Elena)

 

Voglio una scuola con tanti bambini. Voglio un maestro affettuoso. Voglio una maestra dolce. Voglio una scuola che suoni la campanella l’ultimo giorno di scuola. Voglio un maestro che scrive alla lavagna. Voglio una maestra che all’intervallo mi porta fuori in cortile. (Lorenzo)

 

Testi e disegni sono stati realizzati dai bambini e dalle bambine della classe prima della scuola elementare Italo Calvino di Calerno, Istituto Comprensivo di Sant’Ilario d’Enza, Reggio Emilia, nel maggio 2020.

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.