Il mondo è bello / Laboratorio

Il libro che abbiamo proposto ai bambini è stato Favole al Telefono  di Gianni Rodari.

Da questo volume abbiamo presentato cinque brani:

“A sbagliare le storie”,

“Alice Cascherina”,

“Brif Bruf Braf”

“La famosa pioggia di Piombino”. 

ATTIVITA’

“Favole al telefono” è un libro scritto da Gianni Rodari, ma i nostri bambini sanno chi è Gianni Rodari?

 

 

Dopo aver chiesto ai bambini di presentarsi attraverso il titolo della loro “storia” preferita (Rapunzel, Spiderman, Frozen…) siamo partiti proprio dalle loro conoscenze pregresse riguardo l’autore:

Anche se questo non è stato d’ostacolo alla comprensione complessiva, alcuni concetti di questa prima lettura ci sono sembrati un po’ lontani dai bambini che avevamo davanti: rappresentante di commercio, telefono a gettoni e centralino sono elementi che, per età o contesto storico, sono ostici per una seconda elementare: li abbiamo evidenziati e spiegati loro.

I bambini ci sono sembrati molto interessati e convolti durante l’ascolto delle storie successive, e anche partecipativi, venisse loro proposto di interagire o meno: hanno riso a crepapelle di fronte alla pazza fiaba di A sbagliare le storie

Bambino: “Ma non era così! Cappuccetto era rosso!”

Si sono incuriositi rispetto alle avventure di Alice Cascherina, nei confronti della quale alcuni di loro avevano già un ricordo affettivo

Bambina: “Io so cosa le succederà! L’ho letta con la mamma!”

Al termine della lettura del terzo racconto, Brif Bruf Braf, anche questo accolto da risate ed esclamazioni, abbiamo chiesto agli alunni disegnare e scrivere sotto forma di fumetto che cosa volesse dire secondo loro l’onomatopea che dà il titolo alla favola e che Rodari fa pronunciare in chiusura all’anziano signore: i bambini si sono seduti ai tavoli già predisposti e hanno cominciato a lavorare con matite e pastelli alle loro personali interpretazioni.

Forse influenzandosi l’un l’altro, la maggior parte dei bambini ha tradotto “Brif Bruf Braf” con “Smettila”,

Basta

o esternazioni similari.

Non sono mancate però le traduzioni fuori dal coro: 

Bambina: “Il mio signore dice “Brif Bruf Braf””!

Bambino: “Il mio “Il mondo è bellissimo!””

Riunitici quindi a grande gruppo, ogni bambino ha avuto la possibilità di rendersi protagonista mostrando a tutti i compagni il prodotto del proprio lavoro.

Per alcuni di loro questo momento è risultato molto gratificante, perché hanno ricevuto i complimenti e l’approvazione dei propri amici.

Soddisfazione incrementata dalla successiva raccolta dei loro disegni per creare il loro libro collettivo.

 

 

A conclusione dell’attività, abbiamo letto La famosa pioggia di Piombino, facendo credere ai bambini che fosse una storia vera:

La pioggia durò poco ma lasciò le strade coperte da un tappeto di confetti profumati che scricchiolavano sotto i piedi.

Lettore: “Noi eravamo presenti durante la caduta dei confetti! C’eravamo davvero! Ci credete? Ne abbiamo raccolti un po’…c’è qualcuno che ci crede e ne vuole uno?”  

Chissà perché tutti hanno deciso di crederci!

CONCLUSIONE

Il laboratorio è stato molto stimolante per noi e per gli alunni.

Tuttavia, alcuni di loro, hanno avuto difficoltà a trovare un significato alternativo al gioco di parole proposto da Rodari: un paio di bambini, inizialmente, non avevano proprio idea di che cosa scrivere all’interno del loro fumetto.

Non è stato semplice per loro lasciare libera la fantasia.

Il Laboratorio si è svolto Venerdì 29 novembre 2019 – Studenti: Dario Marini Ricci e Andrea Pecchini – Biblioteca San Pellegrino di Reggio Emilia – Classe 2° B di una Scuola Primaria di Reggio Emilia. All’interno del nostro percorso formativo è previsto al quarto anno un corso comprendente attività laboratoriali di Didattica della lettura e della comprensione. Questo corso prevede un tirocinio di 6 ore lavorando con classi della scuola dell’infanzia, della primaria o della secondaria di primo o secondo grado sulla lettura e comprensione di alcuni testi selezionati dai promotori del progetto Bao’Bab.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.