Dalla mia finestra

Dalla mia finestra vedo il mio giardino. Dalla mia finestra vedo una ferramenta, vedo una chiesa, vedo le macchine che passano. Dalla mia finestra vedo i cartelloni della pubblicità. Dalla mia finestra vedo il distributore del latte. Dalla mia finestra vedo il campo da calcio, il cimitero, le case dei miei vicini. (Giulia)

Dalla mia finestra vedo gli aerei. Dalla mia finestra vedo l’erba del mio giardino. Dalla mia finestra vedo la mia siepe che sta fiorendo. Dalla mia finestra vedo la casa degli uccellini. Dalla mia finestra vedo la fontanella. Dalla mia finestra vedo l’allarme. Dalla mia finestra vedo le nuvole. Dalla mia finestra vedo il cielo. (Samuele)

Dalla mia finestra vedo il grattacielo della Viola. Dalla mia finestra vedo il Famila. Dalla mia finestra vedo degli alberi. Dalla mia finestra vedo il campanile della chiesa. Dalla mia finestra vedo il campo da calcio. Dalla mia finestra vedo delle case. Dalla mia finestra vedo il semaforo. (Anna)
Dalla mia finestra vedo tanti balconi. Dalla mia finestra vedo la chiesa, la piazza, tante piante. Dalla mia finestra vedo un campo da basket, tanti alberi, tante case. (Nicolò)

Dalla mia finestra vedo la fontana di fronte.  Vedo una siepe verde. Di fianco ci sono i fiori colorati. Vicino alla finestra c’è un tavolo. Ci sono quattro sedie. A terra è tutto pieno di erba. (Emanuele)

Dalla mia finestra vedo la piscina, il giardino, la strada. Dalla mia finestra vedo le macchine, gli alberi, il ristorante. Dalla mia finestra vedo i leprotti che scappano. Dalla mia finestra vedo gli uccellini. Dalla mia finestra vedo i fiori, tante nuvole, le case. (Gisele)

Dalla mia finestra vedo la Kaitec, una fabbrica di batterie. Dalla mia finestra vedo auto. Dalla mia finestra vedo il giardino. Dalla mia finestra vedo un cane. Dalla mia finestra vedo un cancello tutto pitturato. Dalla mia finestra vedo le montagne. (Sofia)

Dalla mia finestra vedo gli uccellini che cantano. Dalla mia finestra vedo gli alberi, vedo l’arcobaleno, vedo bambini che giocano a palla. Dalla mia finestra vedo le macchine, vedo il mio giardino con fiori e alberi. Dalla mia finestra vedo il sole e le nuvole. (Asia)

Dalla mia finestra vedo tante case. Dalla mia finestra vedo le macchine che girano. Dalla mia finestra vedo gli uccellini volare e fischiettare. Dalla mia finestra vedo i gatti e i cani, vedo il sole e le nuvole. Dalla mia finestra vedo tante persone camminare. (Alyssa)

Dalla  mia finestra vedo il prato di casa mia. Dalla finestra di casa mia vedo gli alberi. Dalla finestra di casa mia vedo Samu giocare con il nonno. Dalla mia finestra vedo la casa della mia vicina. Dalla mia finestra vedo quando c’è bel tempo le colline. (Serena)

Dalla mia finestra vedo i fiori della mamma. Dalla mia finestra vedo la strada. Dalla mia strada vedo i caprioli e anche i lupi.  Dalla mia finestra vedo la magnolia, vedo le macchine, vedo i bidoni, vedo i camion. Dalla mia finestra vedo il prato e la campagna. (Diego)

Dalla mia finestra vedo il sole. Dalla mia finestra vedo i cani. Dalla mia finestra vedo la siepe. Dalla mia finestra vedo il giardino. (Giuseppe)

Dalla mia finestra vedo i bambini giocare. dalla mia finestra vedo un gattino rosso. Dalla mia finestra vedo gli alberi potati, un cane che si fa coccolare, un balcone fiorito. Dalla mia finestra vedo un croissant al cioccolato. Dalla mia finestra vedo una macchinina rosso geranio. Dalla mia finestra vedo un mondo di colori di arcobaleno, una torre di Lego più alta, un papà che taglia il prato. (Mattia)

Dalla mia finestra vedo i merli che hanno fatto il nido. Vedo l’albero di ciliegio con tutti i fiori bianchi. Dalla mia finestra vedo il mio albero di fichi. Vedo la mia siepe tutta verde. (Giorgia)

Dalla mia finestra vedo le auto, vedo gli alberi, vedo il campo di Franceschetti. Dalla mia finestra vedo la Posta, vedo la casa dei vicini. Dalla mia finestra vedo il mio orto. (Simone)

Dalla mia finestra vedo il balcone. Dalla mia finestra vedo i pini. Dalla mia finestra vedo le auto, vedo i fiori, vedo la Posta. Dalla mia finestra vedo i vicini. Dalla mia finestra vedo i cartelli e la strada. (Alessandro)

Dalla mia finestra vedo il mio giardino. Dalla mia finestra vedo il mio cane, vedo il sole, il cielo azzurro. Dalla mia finestra vedo le lepri nei campi, vedo le macchine. Dalla mia finestra vedo i fiori colorati. Dalla mia finestra vedo il tramonto. (Lorenzo)

 

Dalla mia finestra vedo le macchine. Dalla mia finestra vedo il prato. Dalla mia finestra vedo le nuvole. Dalla mia finestra vedo i fiori. Dalla mia finestra vedo le case. Dalla mia finestra vedo il sole. (Alice)

 

Dalla mia finestra vedo i fiori, le case, il parco giochi. Dalla mia finestra vedo il prato. Dalla mia finestra vedo un albero in fiore. Dalla mia finestra vedo il cielo. Dalla mia finestra vedo le mie amiche. (Iris)

 

Dalla mia finestra io vedo gli uccelli, vedo un tagliaerba, i fiori, una casa, una palla. Dalla mia finestra io vedo un gazebo. Dalla mia finestra io vedo un bilanciere. Dalla mia finestra io vedo gli alberi, delle siepi, io vedo il sole e vedo le nuvole. (Samuel)

 

Dalla mia finestra vedo i fiori. Dalla mia finestra vedo la macchina. Dalla mia finestra vedo il cane. Dalla mia finestra vedo la mia amica Alice. Dalla mia finestra vedo una piscina, vedo le nonne, il tavolo di un pranzo, lo scivolo. Dalla mia finestra vedo il parco, i bambini, gli alberi. (Arianny)

 

Dalla mia finestra vivo tutta la città perchè vivo all’ultimo piano del grattacielo. Dalla mia finestra vedo passare pochissime macchine e pochissime persone perché siamo in quarantena. Dalla mia finestra vedo il Munari la nostra scuola provvisoria, vedo il campo da basket della parrocchia e il giardino con le panchine in cerchio attorno all’albero più grande. (Viola)

 

Questi testi individuali e queste illustrazioni sono opera dei bambini e delle bambine della classe Prima A della scuola primaria Italo Calvino di Calerno. Qui di seguito potete ascoltare la lettura di una bambina della classe che ci fa ascoltare come ha imparato a leggere. Riconoscete la sua voce? E sapreste ripetere in breve il significato di quello che ha letto? Ascoltate attentamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.