Pomodorino alberino

Dietro alla scuola di Gavasseto
c’è un orto e c’è un roseto.
A Gennaio i bambini
nell’orto hanno vangato.
A Febbraio concimato.
A Marzo zappato
Ad Aprile seminato.
A Maggio nell’orticino
nacque un alberino
e le rose lo prendevano in giro
perché era storto e bruttino.


A Giugno i bimbi di classe prima
corsero ad osservare la piantina
vicino e piantarono un bastoncino
e la legarono con un grazioso fiocchettino.
Poi con le forbicine da giardiniere
le fecero un’acconciatura da parrucchiere.
A Luglio l’alberino
diventò carino, i i bimbi
lo chiamarono Pomodorino.
In Agosto le rose invidiose
dicevano cose odiose.


Dicevano: “I nostri fiori son belli e profumati!
I tuoi son piccoli e spelacchiati!”
La piantina pianse disperata fino a estate inoltrata.
Poi i bianchi fiorellini
si trasformarono in pomodorini.
A Settembre: Che meraviglia! urlarono i bambini
mentre raccoglievano i pomodorini.
A Ottobre la piantina era felice e soddisfatta,
mentre le rose dovettero accettare la sconfitta.
A Novembre la nebbia calò e Pomodorino in letargo andò.
A Dicembre la neve arrivò e tutto di bianco l’orto imbiancò.

 


 

Questo libro è stato realizzato nell’anno scolastico 2006-2007
dai bambini della classe Prima della scuola primaria di Gavasseto.
Insegnante: Emma Ferri.
Si tratta di un vero e proprio libro-calendario che racconta
di una bella esperienza scolastica nell’orto della scuola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.