I ridoceronti di Silvia Roncaglia

C’era una volta una Princi…

PERSA.

Anzi, no, una Princi…

PEZZA.

Anzi, no, una Princi…

PUZZA.

O la Princi…

PRESSA?

Anzi, no, c’era la Principessa Silvia Roncaglia insieme a tutte le sue Princi…

PAZZE.

O PEZZE?

Venerdì 15 Marzo.

A Reggio Emilia.

Trecento bambini reggiani l’hanno incontrata in due incontri che si sono tenuti in mattinata:

  • il primo al cinema Rosebud  (le classi del secondo ciclo della scuola primaria),
  • poi alla Biblioteca San Pellegrino Marco Gerra (le classi del primo ciclo).

Silvia ci ha raccontato di come era da bambina, quando aveva l’età dei lettori che ha incontrato.

E poi?

E poi di quando faceva la maestra elementare e, a un certo punto, di come, – ormai tanto tempo fa, – dall’errore ortografico compiuto da Antonio, un suo indimenticabile alunno di seconda elementare, – un errore creativo, ha spiegato Silvia, – è nato il suo primo, fortunatissimo libro per bambini: La principersa.

 

 

Silvia ha fatto riflettere sulla lingua e sulle parole tutti i bambini e le bambine e, come sempre nei suoi magici incontri, li ha fatti divertire con la sua voce, le sue storie e i suoi giochi di parole.

 

 

Se tu non mi vuoi sposare

orgogliosa principessa

non c’è più nulla da fare

finirai dentro una pressa!

 

 

Eh, sì, ancora una volta Silvia Roncaglia si confermata  una delle autrici italiane per bambini e ragazzi

  1. meno retoriche
  2. e più divertenti, comiche, allegre e appassionate.

Non è roba da poco.

 

 

La sua specialità?

I giochi di parole.

Tanti.

Coraggiosi.

Senza paura.

Proprio come piacciono ai bambini.

Per esempio, sapete cosa è un PINOceronte?

E un rinocePONTE?

E un RIDOceronte?

O un RISOceronte?

 

 

Prima dei saluti finali e degli autografi, sono arrivati anche gli indovinelli per parole e immagini.

Avevano tutti a che fare con i rinoceronti.

Un’ottima idea lanciata da Silvia a bambini e insegnanti per inventarsi insieme, magari a scuola, un vero e proprio libro con una storia superdivertente!

A proposito, l’incontro con Silvia è avvenuto proprio il giorno del grande sciopero in tante città e Paesi del mondo contro i cambiamenti climatici, così le abbiamo chiesto un parere personale…..

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.