Corso di formazione all’Università: letteratura come gioco di ruolo

Si è concluso il weekend di studio all’Università di Modena e Reggio Emilia, presso la facoltà di Scienze della formazione primaria, di Lettura e comprensione del testo nei libri per bambini e per ragazzi.

Trenta i partecipanti.

Soprattutto studentesse.

Come sempre.

Ma per fortuna anche due studenti.

Oltre ad alcune bibliotecarie e volontarie.

Si è letto.

Si è scritto.

Si è improvvisato.

Si è pensato.

Ci si è accorti di come il teatro della parola racchiuso in una storia sia sempre un grande e affascinante gioco di ruolo.

Nelle prossime settimane, e fino alla pausa delle vacanze di Natale, gli studenti, a coppie, completeranno il corso con la seconda parte.

Si svolgerà in una delle biblioteche di Reggio Emilia: si tratta del tirocinio su singole classi delle scuole dell’infanzia, della scuola primaria, della scuola secondaria di primo e secondo grado di Reggio Emilia o provincia, – classi che stanno continuando ad iscriversi presso la segreteria della Biblioteca di San Pellegrino Marco Gerra.

Ricordiamo che i laboratori sono gratuiti e si svolgono, generalmente al mattino, in orario scolastico.

Nel caso non si riesca ad accontentare tutte le classi richiedenti, i laboratori potranno continuare anche nel corso dei primi mesi del prossimo anno.

Alle studentesse è richiesta la documentazione di uno dei laboratori svolti come docente e animatrice, attraverso la realizzazione di un articolo che verrà pubblicato sito www.baoblog.it in cui devono essere presenti:

  • cronaca di massimo 2/3000 caratteri spazi compresi della sequenza del laboratorio con riflessioni sui punti di maggior o minore interesse da parte dei bambini;
  • 3/4 foto digitali; un breve video di massimo 2 minuti;
  • la firma di partecipazione al concorso viene rilasciata solo dopo aver frequentato tutte le 12 ore, alla consegna/invio del materiale di documentazione richiesto all’indirizzo mail baobab@municipio.re.it

I bibliotecari parteciperanno al corso di formazione in Università e, durante i laboratori nella propria biblioteca, seguiranno il lavoro dei/delle tirocinanti.

 

 

Ecco l’indice dei Laboratori dell’anno scolastico 2019/2020 ed alcuni momenti del corso di formazione in università.

LABORATORIO N.1 –  SASSI E PAROLE

Destinatari: scuole dell’infanzia e primarie

Se i bambini parlano con i sassi, possono nascere giochi e storie molto divertenti… Un laboratorio sull’amicizia con un sasso da decorare per ogni bambino. 

 

LABORATORIO N.2 – IN OGNI PINOCCHIO

Destinatari: scuole dell’infanzia e primarie
Ci sono parole che abitano dentro ad altre parole. Per esempio, cosa si nasconde nella parole rinoceronte? E nella parola Pinocchio? 

LABORATORIO N.3 – IL BURRONE  

Destinatari: scuole dell’infanzia e suole primarie

Le parole sono un grande gioco di prestigio. Che fine fanno i personaggi che finiscono al di fuori di una storia? 

 

LABORATORIO N.4 – LA BAMBINA PERFETTA

Destinatari: scuole primarie e secondarie di primo grado
Ippolita pensa che si possa diventare amici solo di chi è uguale a lei. Ma così il mondo intorno a lei si restringe. Finché un giorno… Pensiamo insieme a come finire una storia. Possibilmente con un lieto fine. 

Ambra

LABORATORIO N.5 – NEL LONTANO REGNO DI MONGOLFIERA

Destinatari: scuola dell’infanzia e scuola primaria 

Cosa ci fanno insieme un re, una principessa, un astronauta e un ippopotamo? Quante storie si possono inventare con 20 parole? Inventiamo insieme la storia della tua classe?

LABORATORIO N.6 – NON HO FATTO I COMPITI PERCHE’…

Destinatari: scuola primaria e secondaria di primo grado

Ti piace fare i compiti? Qualcuno ti aiuta a farli? Prendendo spunto da un libro di Davide Calì, si cercano insieme bugie originali per non fare i compiti. 

LABORATORIO N.7: FAVOLE AL TELEFONO 

Destinatari: scuole dell’infanzia e scuole primarie

Un papà che lavora lontano da casa, ogni sera telefona alla figlia e le racconta una favola. Nel centenario della nascita, introduzione a un classico di Gianni Rodari, lo scrittore italiano per ragazzi più conosciuto nel mondo.

LABOABORATORIO N.8 – QUELLO CHE HO DA DIRVI

Destinatari: scuole secondarie 1° e 2°grado
Va sempre a finire che ai ragazzi si fa leggere quello che scrivono gli adulti invece di quello che scrivo loro. Proviamo a costruire un auto-dizionario dell’adolescenza rivolto agli adulti.

 

LABOTRATORIO N. 9 – AMIRA, UN MONDO SENZA CONFINI

Destinatari: scuole secondarie di 1° e 2° grado. 

Amira è nata in Italia, ma i suoi genitori vengono dal Marocco. E’ italiana o no? Un laboratorio per riflettere sulla cittadinanza. Destinatari: scuola secondaria di 1° e 2° grado

 

LABORATORIO N. 10 – PEZZETTINO 

Destinatari: scuole dell’infanzia, primarie

Pezzettino è così piccolo in confronto ai suoi amici che si convince di essere un pezzetto di qualcun altro, un pezzetto mancante. Ma di chi? Decide così di partire per scoprirlo: domanda invano a Quello-Che-Corre, a Quello-Forte, a Quello-Che-Nuota, a Quello-Che-Vive-Sulle-Montagne e a Quello-Che-Vola. Quello-Saggio infine, gli suggerisce di andare all’isola Chi-Sono dove finalmente scopre la sua vera identità e si tratta una bellissima sorpresa… 

LABORATORIO N.11 – DISEGNO COSE (ABBINATO ALLA MOSTRA DELL’ILLUSTRATRICE PAMELA COCCONI “IN TRAM CON PAMELA”)

Quali?

Quali sono gli oggetti legati alla nostra infanzia? Rappresentiamone uno con un disegno.

E scopriamo come, ognuno di noi, lo vede in modo diverso.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.