Le siepi “scolare” della scuola primaria Vasco Agosti

Descrizione delle siepi a cura delle classi 3°A e 3°B

In questo post vi parleremo delle siepi della scuola Vasco Agosti, delle osservazioni e delle ricerche fatte dalle classi 3°A e 3°B per avere più informazioni su questi arbusti.

In questo percorso ci hanno aiutato la maestra Caterina e le educatrici del SEI Kaleidos.

RACCONTO DELLE MISURAZIONI
E DELLA CRESCITA

Durante i mesi di marzo e aprile, una volta alla settimana, un piccolo gruppo è uscito in giardino per osservare i cambiamenti della nostra siepe. Siamo riusciti a raccogliere molti dati sulle trasformazioni degli arbusti.

Per documentare abbiamo usato: la macchina fotografica, le lenti di ingrandimento, i fogli per gli appunti, la penna ottica, le grafiche e il metro per le misurazioni delle altezze.

Dopo aver confrontato i dati, possiamo dire che la maggior parte delle piante è cresciuta in altezza. Ad esempio un Acero campestre a marzo misurava 151 cm, ad aprile 164 cm, è cresciuto di 13 cm.

A marzo quasi tutti gli arbusti sui rami avevano le gemme chiuse e non c’erano le foglie. Un mese dopo abbiamo osservato che dalle gemme erano spuntate le foglie e in alcuni arbusti i fiori. Grazie alla forma e al colore delle foglie, dopo alcune ricerche, abbiamo finalmente potuto dare un nome ai cespugli della siepe: Acero campestre, Sorbo, Carpino e Melo selvatico.

DESCRIZIONE DELLE SIEPI

Le specie di siepi sono: Melo selvatico, Sorbo, Carpino, Acero campestre.

MELO SELVATICO

Il Melo selvatico, malus sylvestris, è un arbusto o un alberello che appartiene alla famiglia delle rosaceae ed è originario dell’Europa e del Caucaso.

La corteccia del fusto è grigiastra, le foglie sono ovali con il margine seghettato e hanno un colore verde pallido. Sono ricoperte da una peluria biancastra sulla lamina inferiore e sono lunghe tre o quattro centimetri.

I fiori hanno una corolla di cinque petali bianchi con sfumature rosa.

Il frutto matura tra luglio e ottobre, ha un diametro di tre o quattro centimetri ed è duro e asprigno.

SORBO

Il Sorbo, sorbus, comprende oltre duecento specie, appartiene alla famiglia delle rosaceae e può essere un arbusto o un albero. E’ diffuso nella regione mediterranea. Il fusto ha la corteccia grigia con chiazze biancastre.

La forma delle foglie è ellittica con il margine seghettato, la pagina superiore è color verde scuro, quella inferiore è argentata.

Il sorbo non ha fiori, ma delle infiorescenze formate da tanti piccoli fiori bianchi in un unico stelo a grappolo che fioriscono a maggio-giugno. I frutti sono pomi ovoidali o rotondi che misurano fino a tre centimetri, il loro colore è rosso con delle sfumature arancioni e maturano da giugno a luglio.

CARPINO

Il Carpino, Carpinus Betulus, cresce nelle regioni centro- europee e nelle regioni del Caucaso. Le foglie sono ovali, hanno il margine seghettato e la lamina è piena di nervature. La corteccia è grigio chiaro e liscia. Le gemme sono ovali e allungate e i fiori sono poco vistosi. I frutti sono penduli e adornano l’albero nei mesi autunnali e invernali. Essi sono detti “frutti secchi alati e cadono durante l’inverno.

ACERO CAMPESTRE

L’Acero campestre è diffuso in gran parte dell’Europa ed è presente spontaneamente in diversi tipi di boschi dell’Italia. Le foglie sono semplici e palmate con tre o cinque lobi verdi con sfumature rosse. In autunno diventano di un luminoso giallo aranciato. La corteccia del tronco è scura, quella dei rami è di colore bruno giallastro con ispessimenti. Le gemme sono ovali, piccole, pelose e hanno un colore marrone tendente al rosso. I frutti sono penduli con ali di tre – quattro centimetri.

I BAMBINI DI 3^A e 3^B


Classi 3^A e 3^B
Anno scolastico 2017/2018
Scuola primaria Vasco Agosti di Reggio Emilia


 

3 Risposte

  1. Patrizia ha detto:

    Articolo interessantissimo!Grazie ai bimbi di terza A e terza B, all’insegnante Caterina e alle educatrici del Seit Kaleidos che ci hanno arricchito di informazioni importanti e a noi sconosciute sulla scuola dei nostri bimbi.Sempre molto in gamba tutti!

  2. Giuseppe Caliceti ha detto:

    E bellissime anche le foto!

  3. Pamela Pelati ha detto:

    Complimenti a tutti i bimbi di 3 A e 3B alle educatrici e maestre che hanno svolto questo bellissimo progetto…. Insegnando ai nostri bambini tante cose interessanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.