Dal bruco alla farfalla: diario di una metamorfosi

12 Aprile 2018

Oggi sono arrivati 5 bruchetti che accudiremo insieme ogni giorno. La Patty, la nostra maestra e noi siamo emozionati.

Per ora non si muovono, ma sono vivi.

La maestra Marita e Rebby hanno preparatoil cibo che mangeranno per sempre.

Tutti noi gli vogliamo bene.

13 Aprile

I bruchetti stanno bene.

Ogni giorno che passa noi ci affezioniamo sempre di più ai bruchetti. Il bruchetto che ieri non si muoveva ora ha mosso la testa, non vediamo l’ora che faranno la crisalide.

Il bruchetto più lungo misura 2,5 centimetri.

La Patty e la Marita stanno reparando una nuova casetta per i bruchetti.

Klevis stava facendo le foto mentre la Marita preparava la nuova capsula facendosi bruchetti. Intanto in classe stiamo leggendo le istruzioni per montare la nuova capsula.

16 Aprile

Oggi abbiamo dato da mangiare ai bruchetti. Sono diventati più grandi.  Uno è lungo 4,5 centimetri.

Il cibo era congelato perchè era in frezeer.

17 Aprile

Due bruchetti sono lungi 4 centimetri circa, altri 2 sono lunghi 3 cm e uno solo 2 cm.

Lasciano le cacchette con un odore sgradevole e acido: nauseabondo.

Sono molto iperattivi e pieni di enrgia, zampe e peluria.

Uno mangia, tre dormono e l’altro gira per la capsula.

Dopo qualche minuto tutti si sono svegliati perchè Samuele ci ha preso contro con la matita e la ha fatta quasi cadere.

Adesso mangiano tutti e tanto.

 

18 Aprile

I bruchi diventano ogni giorno più grandi. Però uno è ancora un po’ piccolo. Si muovono tanto e alcuni si arrampicano sugli alberi-stuzzicadenti che abbiamo messo.

Mangiano tanto e fanno tante cacchette.

Noi ci stiamo affezionando molto ai bruchi.

20 Aprile

Oggi i bruchi sono in forma e vivaci tranne uno, il più piccolo: sembra malato.

Gli abbiamo dato da mangiare. Si sono mossi molto. Due sono usciti dalla casetta.

Amrit e Gorav hanno dato da mangiare agli amici bruchi.

Raffi ha pulito la seconda casetta.

L’Eli lo ha aiutato.

Gorav ha preso il mangiare nel frigo.

23 Aprile

Oggi a scuola i nostri bruchi stanno facendo la metamorfosi.

Appena abbiamo visto le crisalidi, abbiamo visto un bruchetto morto e un po’ di sangue.

Dopo abbiamo buttato il bruchetto nell’umido.

 

24 Aprile

I bruchetti stanno facendo la muta. Ogni giorno che passa i bruchetti crescono.

Sventura!

Però ieri notte abbiamo trovato Bibi morto mentre i bruchetti stavano facenndo la muta. Abbiamo scritto una lettera a Bibi. Semec gli ha fatto una specie di tomba.

La maestra ha tolto Bibi dalla ciotola dei bruchi.

Tutti i bruchi hanno fatto la crisalide tranne Bibi che è morto.

Oggi Sara ha aiutato la maestra Marita a costruire quella che sarà la nuova casetta dei bruchi.

I bruchi  hanno ancora la pelle umida e non secca come deve essere, allora li sposteremo un altro giorno.

30 Aprile

Mancano pochi giorni alla schiusura dei bozzoli.

In settimana dovrebbero uscire!!! Il brutto è che quando saranno farfalle le dovremo lasciar subito…

4 Maggio 2018

Oggi abbiamo scoperto che un bruco è diventato farfalla. E’ di colore biancastro quasi gialla e un po’ nera.

Gli altri bruchi non sono ancora diventati farfalle.

 

7 Maggio

Oggi le farfalle nell’estremità posteriore, due crisalidi hanno una codina attaccata o staccata. Noi pensiamo che le due crisalidi non riusciranno a diventare farfalle.

Noi tre giorni prima non abbiamo controllato se stavano bene o no.

Ci siamo spaventati tanto.

Abbiamo controllato le istruzioni di Butterfly Kit ma non abbiamo trovato nessuna soluzione. Adesso noi chiederemo alla nostra insegnante se può controllare lei.

 

4 Giugno

Dopo aver fatto volare il nostro bruco trasformato in farfalla…. Tutto si è fermato.

Non è nata nessun altra farfalla.

Questa mattina abbiamo guardato cosa è successo nella nostra scatolina dei bruchi.

Anche le altre tre crisalidi non sono riuscite a diventare farfalle.

Come il bruchetto Bibi.

La muta si è interrotta.

Inspiegabilmente.

Noi e i nostri insegnanti non siamo riusciti a capire perchè. I bruchetti sono morti.

Abbiamo osservato i loro cadaveri.

Riassumendo: su cinque bruchetti, siamo riusciti a vederne diventare farfalla solo uno.

Fine.

 

La cronaca della metamorfosi dal bruco alla farfalla è stata scritta, a piccoli gruppi, dagli alunni e dalle alunne della classe Quarta della scuola primaria Italo Calvino di Calerno nei primi mesi dell’anno 2018; la cronaca rappresenta parte della documentazione di un lavoro interdisciplinare di scienze e italiano svolto durante l’anno scolastico 2017/2018.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.