Claudio Madia cammina sul filo

E’ Primavera!

E l’Estate si avvicina.

La temperatura si è alzata notevolmente….

E’ più difficile stare seduti tra i banchi…. Anche le porte e le finestre delle biblioteche si aprono… Così siamo andati a festeggiare la Festa dei Giovani Lettori all’aperto.

Martedì 24 Aprile è terminata la diciannovesima edizione di /bao’bab/invito alla lettura con la festa dei lettori alla biblioteca San Pellegrino Marco Gerra.

Ospite d’eccezione: Claudio Madia.

Un vero one-man-show!

Cosa vuol dire?

Che da solo sa fare tantissime cose e tutte spettacolari!

Dunque, Claudio è….

Scrittore.

Presentatore.

Prestidigitatore.

Trapezista.

Ciclista.

Mago.

Musicista e suonatore di Ukulele.

Equilibrista.

Mangiafumo.

Comico.

Disegnatore.

Attore.

Narratore.

Eccetera.

L’ex presentatore della fortunata trasmissione tv per bambini e ragazzi della Rai intitola L’Albero Azzurro ha incantato ancora una volta i tre gruppi di studenti delle scuole reggiane che ha incontrato alle 9, alle 11 e alle 14 nel prato davanti alla biblioteca. Per un totale di oltre 350 bambini e ragazzi provenienti dalle scuole di Reggio Emilia e provincia. Tutti seduti su teli distesi sull’erba del prato attorno alla biblioteca, di fronte al grande murales.

Ha raccontato la storia del Pirata Bombardone, del suo aereo e della sua nave, degli scogli e dei cappelli.

Ha infilato un fazzoletto giallo dentro al suo orecchio sinistro per poi toglierlo dal suo orecchio destro.

Ha vuotato acqua su un giornale senza bagnarlo e ha costruito una borraccia con i fogli di un vecchio giornale.

Ha tenuto sulla punta del naso lo spigolo di un giornale e l’intero giornale, in equilibrio perfetto.

Ha fatto volteggiare tre birilli e poi tre spade affilatissime.

 

 

Insomma, Claudio, come sempre, ha fatto un sacco di cose straordinarie e, mentre le faceva, con l’ironia e l’intelligenza che lo contraddistinguono, ha raccontato aneddoti e storie, piccole e grandi, che hanno fatto divertire e incantato il pubblico di bambini e insegnanti.

Fino ad arrivare all’esercizio più pericoloso: camminare in equilibrio su un filo azzurro e teso tra due alberi del cortile.

Senza toccare terra.

Senza reti di protezioni sotto.

Rischiando di cadere. Ancora una volta non è caduto e ha emozionato tutti.

In queste settimane Claudio è impegnato come attore in un film che sta girando in Calabria. Grazie per aver trovato il tempo per venirci a trovare e a raccontare storie!

Grazie anche ai 14 volontari della biblioteca e alla bibliotecaria della biblioteca San Pellegrino Marco Gerra  Monica Gilli che hanno regalato a tutti i partecipanti una gradevolissima merenda in mezzo alla natura.

 

Arrivederci alla prossima edizione di /bao’bab/invito alla lettura e buone vacanze!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.