Lui o Lei?

Per i lettori: maschi e femmine sono fisicamente diversi ma hanno gli stessi sentimenti.

Per scoprire ciò abbiamo ideato questo libro-gioco: consiste nel leggere le poesie e cercare di indovinare se l’autore è maschio o femmina.

Levando i pantaloncini…. si può scoprire se la previsione è stata giusta.

 

Il mare

Il mare è grande come un gigante,

cattura l’azzurro del cielo e di acqua è sempre pieno.

Nel mare puoi nuotare, giocare, viaggiare, puoi anche sognare.

Il mare è fantastico e, come per magia,

prendo una conchiglia e me la porto via.

 

La neve

Ti amiamo per la tua bellezza,

ma tu ci fai scappare in casa davanti

al camino; ci allontani!

Noi, arrabbiati, ti calpestiamo

facendoti diventare nera come la cenere.

 

La primavera

Nel cielo azzurro vagano le nuvole bianche.

Il sole brilla sulle case.

I fiori sbocciano. E’ primavera!

 

La stella del mio cuore

E diavolo quanto ti voglio bene!

Gli altri parlano di noi

perché di loro non conviene.

 

Ehi, baby

Ehi, baby, staccati dal cellulare

e abbracciami, tanto qui la suoneria migliore

sono i nostri battiti.

 

Gli amici

Gli amici sono come dei portafortuna,

ti proteggono, ti sostengono

e ti aiutano nel tuo viaggio.

Puoi chiedergli di tutto

e loro sapranno risponderti.

 

Questo libro è stato ideato e realizzato dai ragazzi della Quinta della scuola primaria IV Novembre di Gavasseto, RE, A.s. 2015/16. Davide Denti,Andrea Tagliavini, Mattia Ferrari, Pietro Vacondio, Iotti Andrea, Fabio Valeri, Tommaso Denti, Filippo Dominici, Manuel Denti, Emanuele Galloni, Pietro Fiorini, Diana Rinaldini, Gaia Riccio, Elena Grassi, Maja Reggiani, Anita Ferrari, Rebecca Spaggiari, Francesca Tenore, Isabel Davoli, Serena Dolce. Insegnante: Emma Ferrari. A proposito di “genere”, avete indovinato di chi sono i testi che avete letto? Di maschi o di femmine? Non lo sapete? Forse è proprio questo che ci volevano dire gli autori. A ogni modo, per i più curiosi, ecco a voi le soluzioni: il primo è di Pietro, il secondo di Emanuele, il terzo di Gaia, il quarto e il quinto di Davide, l’ultimo di Maya.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*