Lodovica Cima e l’Albero delle parole

Salve ragazze!

Salve ragazzi!

Gli incontri di /bao’bab/ invito alla lettura continuano a ritmo serrato.


Venerdì 10 marzo
, alla biblitoteca di San Pellegrino Marco Gerra, in due incontri, la scrittrice Lodovica Cima ha incontrato circa duecento bambini delle scuole primarie reggiane.

Lodovica è arrivata a Reggio Emilia in auto, da Milano, dove abita, portando con sè un taccuino e una piccola valigia. Il taccuino, ha spiegato, è quello che le serve per scrivere le idee che le vengono in mente.
Ha detto: “Le idee sono come piccoli semini che forse cresceranno e diventeranno storie, f
orse no”.

Nella piccola valigia, invece, c’erano i tanti, tantissimi libri che ha scritto.

Nel primo incontro, con gli alunni più piccoli, Lodovica ha letto la storia dell’albero delle parole e poi, con quindici bambini, si è fatto un gioco. Ognuno dei quindici bambini ha scritto in stampato maiuscola, con un pennarello, una parola a sua scelta; l’ha scritta su un foglio a forma di foglia.

 

Poi tutte le foglie sono state attaccate con il nastro adesivo sul tronco di un albero disegnato ed è saltata fuori veramente una bella chioma, con tutte le foglie attaccate ai rami.

Poi Lodovica ha chiamato una maestra di una classe Seconda presente all’incontro, l’ha bendata con un foulard e le ha fatto scegliere quattro foglie-parole. Con quelle quattro foglie-parole scelte a caso e disposte in ordine sul pavimento, tanti bambini hanno poi inventato una loro storia. Tanti, ma non tutti. Perchè in biblioteca eravamo veramente in tanti. Ma chi non era tra i quindici fortunati potrà rifare il gioco dell’albero delle parole e delle foglie inventa storie in classe con la propria insegnante.

A qualcuno di voi non piace leggere?

Nel secondo incontro, con i bambini e le bambine più grandi, alcuni alunni della classe del maestro Marco Cosentina hanno fatto subito vedere a Lodovica un libro di liste e hanno letto una lista di sogni e una poesia; un lavoro legato a un libro dell’autrice. Poi Lodovica ha parlato di un suo nuovo libro edito da Mondadori che si intitola “Il club dei Nonlettori”.

Ricordiamo che tutti gli incontri sono gratuiti, su prenotazione, per singole classi, fino ad esaurimento dei posti disponibili. Per informazioni e prenotazioni: tel. 0522 585622 il lunedì dalle 15 alle 18,30, il martedì, il mercoledì e il giovedì dalle 9 alle 12.

Baobab è un progetto del Comune di Reggio Emilia in collaborazione con Servizi bibliotecari della provincia di Reggio nell’Emilia, Università di Modena e Reggio Emilia (Dipartimento di Educazione e Scienze Umane), TeleReggio, Fondazione Aterballetto, Libreria Uver, Cir food.

 

Prossimo incontro in programma, da mesi esaurito, è Venerdì 17 Marzo, al Cinema Rosebud, con Roberto Piumini.

Ma come sarà questo signor Piumini?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.