Inizia un nuovo anno!

pieghevole-baobab-2016-17Ciao ragazze!
Ciao ragazzi!
Con l’inizio del nuovo anno scolastico ha preso il via anche quest’anno il progetto di promozione della lettura e della scrittura creativa Baobab, giunto alla sua 18a edizione.
Filo conduttore della nuova edizione il tema?
Il viaggio nei libri per bambini e ragazzi.
Aderendo all’Anno Internazionale del Turismo Sostenibile per lo Sviluppo, promosso per il 2017 dall’Assemblea dell’Organizzazione delle Nazioni Unite, impegnata a  diffondere il patrimonio culturale delle varie civiltà per aumentare la conoscenza reciproca e rafforzare la pace nel mondo.

Quest’anno Baobab si divide in due:

  • Laboratori di lettura e scrittura
    Nella prima parte del progetto, i Laboratori per le scuole, a partire dall’Ottobre 2016 e fino a Maggio 2017, si propongono alle classi delle scuole di ogni ordine e grado dei laboratori didattici di lettura  approfondita e scrittura creativa.
    Si terranno nelle biblioteche cittadine.
    Sono  gestiti da volontari o studenti e studentesse della facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Modena e Reggio Emilia insieme alle bibliotecarie.
    Per saperne di più potete visitare la sezione Baobab sul sito della Panizzi
    Le iscrizioni sono già iniziate!
  • Incontri con gli scrittori
    Nella seconda parte di /bao’bab/, Invito alla lettura, da Febbraio ad Aprile 2017 ci saranno i consueti  incontri tra i migliori autori e illustratori di libri per bambini e ragazzi con gli studenti delle scuole della città e della provincia. Ma non solo: ci saranno anche lezioni aperte per avvicinarsi ad altri linguaggi espressivi, oltre la scrittura, come la danza, il teatro, il cinema, la commedia dell’arte, l’illustrazione.  Il calendario sarà diffuso nelle prossime settimane.

Tutte le attività proposte sono gratuite, su prenotazione, per singole classi, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Ricordatelo alle vostre maestre e alle vostre prof!

Bao!

Giuseppe Caliceti

4 Risposte

  1. ilaria ha detto:

    I laboratori sono solo per le scuole della città di Reggio Emilia, giusto? La provincia è esclusa?

  2. Giuseppe Caliceti ha detto:

    Prima Reggio, poi se restano posti anche la provincia. A meno che le scuole della provincia lo chiedano alle loro biblioteche e ai loro comuni.

  3. ilaria ha detto:

    Grazie mille.

  4. Giuseppe Caliceti ha detto:

    Grazie a te.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.