Ciao Dario!


Il 18 Dicembre del 2008 Dario Fo, premio Nobel della letteratura, venne a trovare tanti bambini e ragazzi di Reggio Emilia al Teatro Ariosto in uno degli incontri di Baobab/Invito alla lettura. Ci parlò dell’amore per i libri e per il teatro. Del padre ferroviere. dei suoi ricordi d’infanzia. Di come i ricchi, un tempo, facevano la pipì in piedi. E di tante altre cose intelligenti e divertenti. Ciao Dario!


Teatro Ariosto 18 Dicembre 2008 – INCONTRO CON DARIO FO

Una risposta

  1. giuseppe ha detto:

    CONSIGLI DI DARIO FO A BAMBINI E RAGAZZI

    CONSIGLI DI FO AI BAMBINI:

    – Studiare a fondo e concentrarsi.
    – Non ascoltare gli insulti.
    – Non scoraggiarsi né arrendersi mai.
    – Non copiare.
    – Ascoltare il proprio cuore.
    – Avere il coraggio di scrivere.
    – Guardare il mondo con occhi diversi.
    – Essere capaci di aprire il cuore.
    – Scrivere un libro importante per l’umanità.
    – Scrivere storie divertenti e per tutte le età.
    – Non badare alle diffidenze.
    – Avere un modo di vivere più rispettoso verso l’ambiente.
    – Credere in se stessi.
    – Studiare in maniera approfondita e con attenzione.
    – Impegnarsi al massimo e divertirsi.
    – Essere determinati.
    – Avere una cultura.
    – Scoprire cose nuove che possono essere utili alla società e trattati nel campo della medicina, nella chimica e nella letteratura.
    – Rispettare la natura.
    – Non vantarsi.
    – Avere voglia di conoscenza e di donare agli altri, essere una persona umile, avere forza di volontà sono la chiave tra il successo e il fallimento perché quando il cammino si fa duro e quando tutti ti dicono di mollare è proprio a quel punto che non devi mollare, ma lottare per raggiungere il tuo obiettivo.
    – Giocarsela fino all’ultimo.
    – Mettere in luce e sfruttare le proprie capacità.
    – Non fermarsi mai davanti ad un ostacolo.
    – Essere sempre curiosi di imparare.
    – Essere felici di aver partecipato.
    – Sognare e fantasticare con la mente.
    – Non essere precipitosi.
    – Avere sempre nuove idee.
    – Non essere competitivi.
    – Non stancarsi mai di sperimentare nuove cose.
    – Superare i propri limiti.
    – Non credere di fare una sfida.
    – Essere generosi.
    – Stare tranquilli.
    – Non pensare mai di essere inferiore a qualcun altro.

Rispondi a giuseppe Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.